Frasi di Salvador Dalí (Salvador Felipe Jacinto Dalí i Domènech)

Raccolta delle migliori 52 frasi di Salvador Dalí (Salvador Felipe Jacinto Dalí i Domènech) selezionate da noi. Salvador Felipe Jacinto Dalí i Domènech conosciuto anche col nome di Salvador Dalí di professione pittore era nato Mercoledì, 11 maggio 1904 sotto il segno zodiacale Toro a Figueres e ha scritto frasi sull'Arte, sulla Natura e sull'Ambizione.
Leggi le sue citazioni e condividile su Facebook e WhatsApp.
Salvador Felipe Jacinto Dalí i Domènech
  • Nato: 11 maggio 1904
  • Morto: 23 gennaio 1989
  • Nazionalità: Spagnola
  • Professione: Pittore
  • Segno Zodiacale: Toro
Il disegno è la sincerità nell'arte. Non ci sono possibilità di imbrogliare. O è bello o è brutto.

Breton: tanta e tanta intransigenza per una così piccola decadenza.

Pittori, siate ricchi piuttosto che poveri.

Più di tutto mi ricordo il futuro.

Il sogno è quella produzione psichica che ha luogo durante il sonno ed è caratterizzata da immagini, percezioni, emozioni che si svolgono in maniera irreale...

È davvero dio che ha creato l'uomo o è l'uomo che ha creato dio?

Ci sono giorni in cui credo di morire per un'overdose di soddisfazione.

Penso che la libertà più soave per un uomo sulla terra consista nel poter vivere, se lo vuole, senza lavorare.

Eluard: tanta e tanta confusione per restare così puro.

Kandinsky? È ineluttabile, non ci potrà mai essere un pittore russo. Kandinsky avrebbe potuto fare dei magnifici manici di bastone.

Cominciate a disegnare e a dipingere come gli antichi maestri, poi fate come volete sarete sempre rispettati.

Si dice che quando una persona guarda le stelle è come se volesse ritrovare la propria dimensione dispersa nell'universo.

Desidero che ogni colpo di pennello raggiunga l'assoluto e dia l'immagine perfetta dei testicoli della pittura, testicoli che non sono i miei.

Gli asini vorrebbero che io seguissi gli stessi consigli che dispenso agli altri. È impossibile, poiché io sono completamente diverso...

Quelli che non vogliono imitare qualcosa, non producono nulla.

Io non prendo droghe. Io sono una droga.

Ho fatto sedere la bruttezza sulle mie ginocchia e me ne sono quasi subito stancato.

La droga sono io.

Credi che finché la terra è rotonda, potrai trovare ovunque paesaggi naturali? Può una faccia rotonda avere più di un naso?

Non dipingo un ritratto che assomiglia al modello, piuttosto è il modello che arriva ad assomigliare al ritratto.

Dalla più tenera infanzia, ho la viziosa tendenza di considerarmi diverso dai comuni mortali. Anche questo sta per riuscirmi.

Braque e io come Voltaire con il buon Dio ci salutiamo, ma non ci parliamo!

La gente giovane che prende il bus mi fa schifo. Sono dei falliti. Se volete conoscere un cretino salite su un bus.

Pollock: il "marsigliese" dell'astratto. È il romantico delle feste galanti e dei fuochi d'artificio, come lo fu il primo macchiaiolo sensuale: Monticelli....

Gli errori sono quasi sempre di natura sacra. Non cercare mai di correggerli. Al contrario: razionalizzali, comprendili a fondo. Dopo di che ti sarà possibile...

La gelosia degli altri pittori è stata sempre il termometro del mio successo.

All'età di sei anni volevo diventare un cuoco. A sette volevo essere Napoleone. E la mia ambizione è andata costantemente crescendo sin da allora.

Braque è una merda!

Picasso è un genio. Come me. Picasso è un comunista. Io no.

René Crevel: con il trotzkismo bonapartista, si renecrevellerà.

TOU LINK SRLS Capitale 2000 euro, CF 02484300997, P.IVA 02484300997, REA GE - 489695, PEC: Sede legale: Corso Assarotti 19/5 Chiavari (GE) 16043, Italia - Privacy Policy